• 3288351279
  • Dal lunedì al venerdì 10:30 - 13:00 17:30 - 20:00 Sabato 10:30 - 12:30

Malattie virali dei gatti

Spesso si dice che i gatti hanno nove vite, dato che hanno la fama di essere animali forti. Purtroppo, però, questo non vale per la loro resistenza alle malattie, soprattutto a quelle virali. Le malattie virali minacciano la salute e la vita dei nostri mici. Alcune sono incurabili e nei casi più gravi possono essere fatali. Ecco perché si consiglia di vaccinare i gatti contro le malattie virali più pericolose.

La panleucopenia (o gastroenterite infettiva felina) è una malattia virale contagiosa (parvovirus) che interessa soprattutto i mici giovani. Vomito persistente, febbre alta, rifiuto di cibo e acqua, disidratazione, diarrea emorragica sono i sintomi di questa malattia. Se si notano questi segnali, si consiglia vivamente di affidarsi subito alle cure del veterinario. Per prevenire la panleucopenia (mortale nell’80% dei casi), la vaccinazione è il solo strumento efficace.

La rinotracheite felina (o influenza del gatto) è una malattia virale molto diffusa. È il nome comune usato per indicare un numero considerevole di malattie virali respiratorie provocate da una serie di virus. I sintomi tipici sono starnuti, tosse, perdita di appetito, secrezioni di muco e di pus dagli occhi, febbre, difficoltà respiratorie. Ai primi sintomi si consiglia di portare il gatto dal veterinario, e per prevenire questa malattia si suggerisce la vaccinazione.

Anche la leucemia felina (FeLV) è una malattia virale molto contagiosa. Il gatto ammalato di leucemia manifesta una notevole varietà di sintomi: difficoltà respiratorie, perdita di peso, debilitazione, vomito, indebolimento delle difese immunitarie. Per questa malattia non esistono cure efficaci e spesso può essere fatale per il nostro gatto. L’unica cura possibile è prevenire la malattia attraverso la vaccinazione contro la FeLV.

L’immunodeficienza felina (FIV) è provocata da un virus che debilita fortemente il sistema immunitario dei gatti, che sono così esposti a tutte le malattie. Numerosi i sintomi: problemi respiratori, dermatiti, rifiuto del cibo, perdita di peso, diarrea, gengiviti, stomatiti, sonno profondo. Il gatto ammalato di FIV è resistente alle cure. La malattia, oltre a essere molto contagiosa (ferite da morso e saliva), è anche incurabile e porta alla morte il nostro gatto. Non esiste ancora un vaccino.

I nostri gatti possono contrarre (per via orale, tramite feci o muco) anche la FIP (peritonite infettiva felina). I sintomi sono vari: febbre, diarrea, vomito, perdita di peso, ingrossamento dell’addome, inappetenza, difficoltà respiratorie, depressione. Anche la FIP è incurabile e porta alla morte. Esiste un vaccino, ma sono tuttora in corso discussioni sulla sua efficacia.

La rabbia, trasmissibile tramite morso o contatto della saliva con una ferita o una mucosa, colpisce sia il gatto sia l’uomo. Alla comparsa dei sintomi (cambiamenti improvvisi del carattere o del comportamento del gatto, reazioni aggressive, pupille dilatate, miagolio roco, difficoltà respiratorie, unghie sfoderate, disposizione ad attaccare persone e altri animali), la morte è inevitabile. Per fortuna esiste un vaccino che garantisce protezione a noi e ai nostri gatti.

La clamidiosi, infine, è una delle malattie respiratorie meno conosciute. Interessa la mucosa congiuntivale e respiratoria, ma può colpire anche l’apparato genitale. Può essere trasmessa anche all’uomo. Le cure sono a base di antibiotici, ma fortunatamente esiste un vaccino che consente di prevenire la malattia.

© 2022 Dr. Toma Amilcare ambulatorio veterinario - P. IVA 03962740753
Free Joomla! templates by Engine Templates

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.